Sono sparita? un po’ si,  nascosta fra le pieghe di Gennaio che porta con se ricordi di persone amate, nelle pieghe del piumone per il freddo che è arrivato, nella cesta dei gomitoli dacché si perse la scatola dei ferri, che detto così sembra una barzelletta, ma è stato un dramma!

il mio tessssorooo o o 
Presa nel vortice di prenatalizio, ho fatto tutto senza conservarne memoria come pure non avevo memoria di dove avessi imbucato la famosa scatola solo il presentimento che l’allestimento del presepe fosse la causa della sparizione. Ho sfruttato le vacanze di Natale , invece di sferruzzare a più non posso, ho riordinato il caos di casa e ne hanno giovato i miei occhi ed i miei nervi  oltre a  quelli degli inquilini di casa, gli stessi che durante il riordino tentavano di darsi alla macchia. Infine arriva anche il giorno in cui  si smonta il presepe: ora con il mobile libero e tutto che ritorna al suo posto finalmente salteranno fuori i miei amati ferri, e invece NO i miei ferri non si palesano. Batto tutti i luoghi frequentati (palestre, dentista, macchine)  da quando ho memoria di averli avuti in mano (tal 17 dicembre) ma nulla solo la certezza che dovevano essere lì sul mobile dell’ingresso, avete presente la memoria fotografica? ecco una solenne fregatura basta che le cose vengano spostate e non ritrovi nulla!!!
Alla sottoscritta a questo punto viene una crisi di nervi sommata ad una grande ondata di sconforto: ora si può sferruzzare e manca l’attrezzatura un delirio!!! Arrivano pure gomitoli nuovi, nuovi pattern, ma non ho i miei ferri!! 
il mio tessssorooo o o
Poi ieri una pigra domenica mi viene in mente di archiviare i gomitoli e di riperlustrare la cantina, gironzolo e cade l’occhio arghhhhh ma come ho fatto a dimenticarmi di quel cestino!??!? eccoli li dove subito pensavo di averli messi, ma essendo sparito per far posto al presepe, lontano dagli occhi lontano dal cuore. FELICE DOMENICA ora si pùo riprendere anche se c’è chi con occhi azzurri e capelli biondi minaccia di nascondermeli.
il mio tessssorooo o o
Tornando seri, la perdita della famosa scatola, sarebbe stata  sicuramente un danno economico: il set wood completo, le punte aggiuntive, i cavi aggiuntivi, i ferri per le trecce, i contagiri, le mie forbicine francesi che farle arrivare è stata una impresa, ma anche un danno in termini di affetto e ricordi: la scatolina che Cris mi ha regalato la prima volta che ci siamo incontrate, gli stich marker regalo di Elisa, i bottoni di legno regalo  di Alba, e poi il porta punte (complicatissimo) che ho fatto con il modello di Aime comme Marie (ora che ci penso ne ho alcuni semifiniti che dovrebbero essere regalati), insomma un piccolo tesoro: il mio tessssoro
E ora posso riprendere a lavorare senza più il pensiero di dove è finita la mia scatolina quindi ieri sera mille cast on, e poi diciamolo senza l’attrezzatura giusta si lavora male!!!! Intanto il peasy avanza, anche  se lentamente perché anche questa volta, come con il vitamin, il modello è difficile da capire bisogna leggere bene e tutto!!! e riportarsi le istruzioni per la propria taglia
Peasy
ma il colore della lana, e l’onda del pizzo ripagano di ogni sforzo!
Annunci